Ripristinata la diretta con la Grotta di Lourdes

io

io

io

Le ultime dalla rete

Liturgia: gregoriano

Tutto per la celebrazione della SS. Trinità

Rubens TrinitàTutto per la celebrazione della SS. Trinità…  o quasi: proprio (foglietto) bilingue, mp3 e notazione miniatura Trinitàgregoriana, omelie e riflessioni: quello che manca è molto personale e dovrà metterlo chi prenderà parte alla S. Messa!

Tutto per la celebrazione della SS. Trinità: consueta raccolta del materiale già pubblicato, i cui link sono riuniti per praticità in un solo post: proprio con omelia del card. Caffarra, notazione gregoriana del proprio in due formati (opuscolo ed esteso), mp3 (scaricabili e/o ascoltabili direttamente), commento di Dom Guéranger, discorso di S. Agostino sulla Trinità, letture notturne dei certosini, sermone di S. Alfonso M. de’ Liguori. Qualcos’altro sarà pubblicato in settimana.

proprio (foglietto) della S. Messa con omelia del Card. Caffarra

notazione gregoriana in formato esteso

notazione gregoriana in formato opuscolo

mp3 del gregoriano da scaricare in blocco Continua a leggere Tutto per la celebrazione della SS. Trinità

Attualità e riflessioni

Ridefinire il matrimonio, ridefinire il ruolo dei genitori

matrimonio religiosoRidefinire il matrimonio, ridefinire il ruolo dei genitori è l’articolo pubblicato sull’ultimo numero di “Tha Latin Mass Magazine” da Ronald G. Connoly, che affronta il tema del “matrimonio” omosessuale ma soprattutto il susseguente problema delle adozioni da parte di coppie omosessuali; lo fa con pochi riferimenti alla religione ma molti alla scienza ed alla cronaca, oltre che al buon senso.

Ridefinire il matrimonio, ridefinire il ruolo dei genitori, è uno dei pochi post senza riferimenti liturgici presenti in questo blog che, se anche ha smesso da un po’, per vicende personali, di essere il riferimento di un gruppo legato alla liturgia antica, non ha comunque mai dimenticato le origini.  Nell’articolo, più del “matrimonio” omosessuale, si affronta il delicato tema delle adozioni, visto che, se le basi sono quelle di una generica “non discriminazione” si tratta della logica conseguenza del primo, recentemente tornato all’attenzione anche da noi per l’intervento di chi ricopre, purtroppo, autorevoli cariche pubbliche.

Legge naturale, diritti dei bambini e prospettive di Salute Mentale

Lo slogan “uguaglianza per tutti”, è stato la bandiera sotto la quale la campagna per ridefinire il matrimonio con l’inclusione di quello omosessuale ha accelerato il crollo morale e culturale della civiltà occidentale. Questo crollo è particolarmente degno di nota perché è stata proprio la Civiltà Occidentale Continua a leggere Ridefinire il matrimonio, ridefinire il ruolo dei genitori

Liturgia: gregoriano

Pentecoste: proprio, gregoriano, mp3, omelie

Restout - PentecostePentecoste: proprio, gregoriano, mp3, omelie: in un post tutti i link al materiale già pubblicato.pentecoste gregoriano

Di seguito i collegamenti ai sussidi liturgici e spirituali per la preparazione  e la partecipazione alla S. Messa della Domenica di Pentecoste.

 Proprio (foglietto) della S. Messa

 Notazione gregoriana del proprio i formato opuscolo

Notazione gregoriana del proprio in formato esteso

Mp3 del gregoriano, blocco 1 Continua a leggere Pentecoste: proprio, gregoriano, mp3, omelie

Omelie e sermoni

Ascensione: primo sermone di S. Bernardo da Chiaravalle

West - AscensioneAscensione: primo sermone di S. Bernardo da Chiaravalle sul vangelo del giorno (Mc. 16, 14-20).

In occasione dell’Ascensione di N. S. propongo il primo sermone di S. Bernardo da Chiaravalle sul vangelo del giorno (Mc. 16, 14-20); è un brano interessante per le interpretazioni che offre ed anche per la chiamata in causa degli angeli che, testimoni della resurrezione, avrebbero informato gli apostoli senza essere creduti: potenza di un “resurrexisse”.

La traduzione, come sempre, è piuttosto libera ed ogni suggerimento per correggerla e miglirarla sarà graditissimo; il testo originale è reperibile su sito di Binetti.ru.

1.Mentre gli undici apostoli erano a tavola, Gesù apparve loro (Marco 16, 14). Apparvero veramente la bontà e l’amore del nostro Salvatore. Infatti ci trasmette la grande fiducia che sarà con noi mentre preghiamo, visto che non ha disdegnato di presentarsi a chi stava mangiando. Apparve, dico, la sua bontà, la bontà di chi ha conosciuto ciò di cui siamo fatti, e che non disprezza le nostre esigenze ma ne ha pietà, se curiamo la carne per necessità e non per desiderio. Consideriamo il fatto che lo stesso Apostolo dice che se mangiamo, beviamo o facciamo qualsiasi altra cosa, lo facciamo per la gloria del Signore (1 Cor. 10, 31). Forse si potrebbe anche dire che se il Salvatore apparve loro mentre erano seduti a tavola, è perché, in realtà, gli ebrei avevano criticato il comportamento degli apostoli che non digiunavano. Il Signore rispose: “Gli amici dello sposo non possono essere in lutto mentre la moglie è con loro (Mt IX, 15)”. Continua a leggere Ascensione: primo sermone di S. Bernardo da Chiaravalle

Liturgia: strumenti

Ascensione di Nostro Signore: proprio, gregoriano, mp3, omelie

Ascensione Dossi Tutto quello che serve per prepararsi e seguire la S. Messa nella forma straordinaria del rito romano in occasione dell’Ascensione di nostro Signore: proprio, gregoriano, mp3, omelie

 Come di consueto viene riproposto, raggruppato, tutto il “materiale” liturgico utile per la   celebrazione della S. Messa dell’Ascensione di Nostro Signore: proprio, spartiti gregoriani, mp3 dei canti, omelie ed approfondimenti liturgici.

 proprio (foglietto) della S. Messa

 notazione gregoriana (opuscolo)  notazione gregoriana (fogli A4)

 mp3 da scaricare in blocco   mp3 da ascoltare direttamente (con possibilità di download)

 omelia di Giovanni Paolo II e discorso di S. Agostino

 letture notturne dei certosini (Guerrico d’Igny, Elredo di Rielvaux, S. Marco e S. Leone Magno)

 approfondimento liturgico di Dom Guéranger

riflessioni di P. Theodossios Maria della Croce sull’Ascensione

 

Bibbia ed esegesi

La critica biblica e la diffusione dell’ateismo

manoscritto della bibbia

La critica biblica e la diffusione dell’ateismo è per molti aspetti la continuazione dell’articolo di Anne Barbeau Gardiner sull’approccio “spinoziano” di Richard Simon all’esegesi biblica.  Insieme alle confutazioni di Bossuet e Laubrussel al Simon, l’autrice riporta la controversia più recente tra  Mons. George A. Kelly e Raymond E. Brown, considerato un continuatore di Simon.

Con il nuovo articolo della Dottoressa Anne Barbeau Gardiner continua il saccheggio di “The Latin Mass Magazine“. La Dottoressa Gardiner, collaboratrice della rivista, è Professore emerito del Department of English al John Jay College.

Jacques Bénigne Bossuet, vescovo di Meaux, e Ignace de Laubrussel, SJ, pubblicarono risposte brucianti alla critica biblica distruttiva contenuta nel Tractatus Theologico Politicus di Spinoza (1670) e nell’ Histoire Critique du Vieux Testament di Richard Simon (1678). La risposta di Bossuet è uscì nel 1681, in quattro capitoli del suo discorso sulla storia universale, mentre quella di Laubrussel uscì nel 1710, in un trattato fondamentale sugli abusi della critica biblica. Tre secoli più tardi, la risposta di monsignor George A. Kelly a Raymond E. Brown apparso come il nuovo teorico della Bibbia (1983). Continua a leggere La critica biblica e la diffusione dell’ateismo

Commenti

Una quasi omelia per i pastori

Le letture di oggi offrono una sorprendente complementarità soprattutto nei richiami e nei motivi di riflessione e di approfondimento sulla figura del Buon Pastore e degli apostoli: una quasi omelia per i pastori

pesca miracolosa

Domenica seconda dopo Pasqua nella forma straordinaria, terza di Pasqua in quella ordinaria del Rito Romano: due calendari e due lezionari diversi (per quanto sia almeno improprio parlare di lezionario per il rito in forma straordinaria) che offrono una sorprendente complementarità insieme a molti richiami e motivi di riflessione e di approfondimento. Tra i tanti, forse i più evidenti sono quelli sui pastori e sulla loro onerosa responsabilità: una quasi omelia per i pastori.

Il lezionario di Paolo VI ci riporta prima di tutto all’insegnamento degli Apostoli in Gerusalemme dopo la resurrezione del Signore (At 5, 27b32.40b-41), insegnamento che continuavano ad impartire nonostante fosse stato loro vietato di continuare a farlo ed a farlo nel nome di Gesù Cristo. Continua a leggere Una quasi omelia per i pastori

Commenti

II Domenica dopo Pasqua: proprio, spartiti gregoriani, mp3, omelie.

Gesù Buon Pastore

Gesù Buon Pastore

II Domenica dopo Pasqua: proprio, spartiti gregoriani, mp3, omelie.  I link che seguono ripropongono tutto il materiale a suo tempo pubblicato.

proprio della Messa

spiegazione liturgica di Dom Guéranger

sermone di S. Alfonso M. de’ Liguori

S. Agostino e Paolo VI sul Vangelo di Giovanni (della Domenica)

omelia di Fr. John Langlois, O.P.

notazione gregoriana “compatta” del proprio (un foglietto A4)

notazione gregoriana “estesa” del proprio (3 fogli A4)

mp3 del gregoriano ascoltabili e scaricabili

Bibbia ed esegesi

Richard Simon, padre dell’esegesi biblica, era spinoziano?

SpinozaRichard Simon, padre dell’esegesi biblica, era spinoziano? La domanda, con risposta finale affermativa – almeno ai fini della trattazione particolare – è di Anne Barbeau Gardiner, il cui articolo è tratto da “The Latin Mass Magazine” del giugno 2012, cui seguirà un ulteriore approfondimento.

Ancora una volta l’articolo proposto deriva dal “saccheggio” della bella rivista “The Latin Mass Magazine”, del giugno 2012. L’argomento è senza dubbio complesso e l’aspetto trattato intrigante: Richard Simon, prete cattolico oratoriano, considerato almeno uno dei padri dell’esegesi biblica, era “spinoziano”? Si rifaceva in qualche modo all’autore di un attacco senza precedenti alla bibbia? L’approfondimento, con bell’apparato bibliografico, è della Dottoressa Anne Barbeau Gardiner, Professore Emerito del Department of English al John Jay Col­lege, CUNY, e collaboratrice della rivista The  Latin Mass.

Nel 1670, Spinoza pubblicò il Tractatus teologico-politicus, un attacco senza precedenti alla Bibbia. Egli divenne ben presto il “capo ateo” della sua età, e, grazie a Pensées Diverses di Pierre Bayle, l’esemplare del “virtuoso ateo”, il modello dell’intellettuale che non riconosce la divinità tranne la Natura e cdi chi fa della propria mente la misura della verità. Nel 1710, Padre Ignace de Laubrussel, SJ, pubblicò un trattato su come i nuovi critici biblici stessero abusando della Bibbia. Egli osservava che c’erano sempre stati atei, ma i recenti critici biblici, a partire da Spinoza, avevano creato un tipo più raffinato e sistematico di ateo. In sintesi, per essere etichettati come “spinoziani” in quel periodo si doveva essere atei.

Richard Simon, un sacerdote cattolico ed oratoriano della fine del XVII secolo, fu spesso etichettato come spinoziano. Oggi, tuttavia, si presenta come il grande precursore della critica Biblica Cattolica. Questo saggio esaminerà in primo luogo ciò che Spinoza ha insegnato circa la Bibbia nel Tractatus, e, successivamente, come Richard Simon abbia seguito le sue orme nella Histoire critique du Vieux Testament (1678). Continua a leggere Richard Simon, padre dell’esegesi biblica, era spinoziano?

Attualità e riflessioni

Ora siamo tutti tradizionalisti

Ora siamo tutti tradizionalisti: la priorità della prassi sulla teoria nella guerra culturale

Image_3 Di seguito propongo l’articolo di Thaddeus J. Kozinski apparso su “The latin Mass magazine” del dicembre 2012 col titolo Ora siamo tutti tradizionalisti, nel quale l’autore propone ed esplicita la tradizione come fondamento della razionalità ed esorta i cristiani (ed i cattolici) a privilegiare la loro prassi sulla teoria, nella “guerra culturale” in atto.

Nel mese di ottobre del 2006, una ragazza di Atlanta desiderava una relazione innaturale con un’altra ragazza, ma il desiderio non era reciproco. Di conseguenza la prima (come sappiamo dai messaggi inviati al momento dell’incidente) cercò di uccidersi facendo schiantare la sua automobile contro un’altra qualunque. La ragazza tuttavia sopravvisse, ma l’autista dell’altra automobile no. Era la madre di tre figli, tra i quali una bambina di sei anni1. Continua a leggere Ora siamo tutti tradizionalisti

Omelie e sermoni

La moltiplicazione dei pani e dei pesci era solo condivisione?

Lanfranco: Moltiplicazionedei pani e dei pesci. Olio su telaLa moltiplicazione dei pani e dei pesci era solo condivisione? E’ la domanda cui padre Fr Ryan ErlenbushRyan Erlenbush risponde negativamente da tutti i punti di vista: quello logico, quello esegetico e soprattutto quello teologico. La Chiesa non si regge né si alimenta da sola, come sarebbe se la moltiplicazione fosse solo condivisione e non un miracolo, ma è sempre sorretta ed alimentata dal nostro Salvatore Gesù Cristo. L’omelia è per la XVIII Domenica del Tempo Ordinario, con Matteo 14, 13-21, che tuttavia fa riferimento allo stesso episodio narrato dal Vangelo della VI Domenica dopo Pentecoste nel Messale del 1962 (Marco 8, 1-9). Continua a leggere La moltiplicazione dei pani e dei pesci era solo condivisione?
audio e video

VI Domenica dopo Pentecoste: proprio, gregoriano, mp3, omelie…

miracolo della moltiplicazione di pani e dei pesci: mosaicoDi seguito sono disponibili i consueti sussidi liturgici, e non solo, per la S. Messa dell’ miniatura di notazione gregoriana8 luglio, VI Domenica dopo Pentecoste: proprio, gregoriano, mp3, omelie, presentazione liturgica ed approfondimenti biblici. I collegamenti ai sussidi sono riportati al termine della breve presentazione e degli approfondimenti consigliati.

Il Signore è la forza del suo popolo!“. Magnifico canto di gioia e di completa fiducia in cui il popolo cristiano esprime una volta di più la sua confidenza e la sua sicurezza. Il graduale, l’alleluia, l’ant. all’Offertorio, fanno eco a questo bel canto iniziale.

L’Epistola e il Vangelo ci fanno nuovamente considerare la nostra condizione di battezzati. Morti al peccato in virtù del battesimo, noi siamo chiamati a vivere una nuova vita in cui il peccato non do­vrebbe trovare più posto. La vita di Cristo deve regolare la nostra e trarla con sé verso Dio senza più alcun compromesso con un passato di schiavitù, dal quale Egli ci ha liberati. Ma questa esigenza di san­tità sarebbe irrealizzabile e il nostro cammino verso Dio. Continua a leggere VI Domenica dopo Pentecoste: proprio, gregoriano, mp3, omelie…

Attualità e riflessioni

Paolo VI e il fumo di Satana: ieri, ed oggi?

papa Paolo VIIl 29 giugno 2012 sono trascorsi 40 anni dalla celebre omelia di Paolo VI col riferimento al “fumo di Satana” Robert Fastiggientrato nella Chiesa.  Robert Fastiggi, su “The Latin Mass Magazine” ci propone l’articolo intitolato Paolo VI e il fumo di Satana: quaranta anni dopo. Riprendendo interpretazioni e testimonianze ma anche documenti pontifici conclude affermando che dovremmo ancora oggi interrogarci sull’attualità di quelle parole. 

l 29 Giugno 2012 segnerà il quarantesimo anniversario dell’omelia di Paolo VI del 1972 per la festa dei Santi Pietro e Paolo, in cui pronunciò la famosa frase sulla “fumo di Satana” entrato nel tempio di Dio. Il Santo Padre disse di avere la sensazione che “da qualche fessura sia entrato il fumo di Satana nel Tempio di Dio” (Insegnamenti [1972], 707).1 Il testo integrale dell’omelia non è stato riprodotto nella Raccolta ufficiale degli insegnamenti di Paolo VI (Insegnamenti di Paolo VI, vol. X, 1972) [esorcismo improprio? n. d. t.]. Invece fu riportata una sintesi in terza persona, cosa non senza precedenti.2 Nella sintesi dell’omelia 29 giugno, ci sono alcune citazioni degne di nota. La prima è piuttosto inquietante. Continua a leggere Paolo VI e il fumo di Satana: ieri, ed oggi?

notizie

Chiavari: riprende la celebrazione delle S. Messe nella forma straordinaria

Buone notizie da Chiavari: dopo alcuni mesi di sospensione, dovuti alla malattia di padre Candido Corti, riprende a Chiavari la celebrazione delle S. Messe nella forma straordinaria del rito romano.

Dopo la sospensione dovuta alla malattia di padre Corti, riprende a Chiavari la celebrazione delle S. Messe nella forma straordinaria del rito romano, a partire da domani, domenica 1 luglio.

La nuova sede è la cappella delle Figlie di N. S. dell’Orto (Gianelline) presso il Conservatorio Gianelli, in corso Cristoforo Colombo 10. Le S. Messe in forma straordinaria saranno celebrate, a partire dal 1 luglio, alle 9:30 di ogni Domenica e festa di precetto.

Attualità e riflessioni

Rito della Messa: Forma straordinaria e nuova evangelizzazione

copertina "The Latin Mass" estate 2012L’articolo che segue, di Mons. Athanasius Schneider, il vescovo autore di Sua Eccellenza il vescovo Athanasius SchneiderDominus est“, è stato pubblicato sull’edizione dell’estate 2012 di “The Latin Mass“. Il vescovo Schneider esamina i punti di rottura tra la liturgia preconciliare e postconciliare considerandoli vere e proprie “piaghe liturgiche”, anche perché, per la maggior parte, non sono nemmeno previste dala Sacrosanctum Concilium. Propone anche il ristabilimento di un minimo di continuità, che considera condizione imprescindibile per la nuova evangelizzazione, vista la corrispondenza tra lex orandi e lex credendi.

Rito della Messa: Forma straordinaria e nuova evangelizzazione.

 S. Ecc. Mons. Athanasius Schneider

Volgendo lo sguardo verso Cristo

Per parlare correttamente di nuova evangelizzazione, è necessario in primo luogo a volgere lo sguardo verso Colui che è il vero evangelizzatore, Continua a leggere Rito della Messa: Forma straordinaria e nuova evangelizzazione

Omelie e sermoni

Pietro fondamento della costituzione in terra della Chiesa

El Greco: i Santi Apostoli Pietro e PaoloProsegue la preparazione alla S. Messa di venerdì prossimo, 29 giugno, con l’omelia pronunciata dal Card. Siri il 29 giugno 1974, in occasione di alcune ordinazioni sacerdotali. L’omelia, profonda come sempre, mostra in questo caso anche una grande lungimiranza.

S.S. PIETRO E PAOLO – ORDINAZIONI (1974)
Abbiamo sentito ora il brano evangelico (Mt 16, 13-19) celeberrimo che contiene il conferimento del Primato a Pietro e ai suoi successori. E un testo ben noto: riguarda Pietro. La solennità d’oggi accomuna nell’unica gloria gli Apostoli Pietro e Paolo, ma bisogna notare che c’è una differenza grande nel ricordo dell’uno e dell’altro. Paolo è ricordato come persona, come Apostolo delle Genti, come martire; Pietro è ricordato come persona, come apostolo, come martire, ma come detentorc e trasmissore dell’ufficio che sarebbe stato il fondamento della costituzione della Chiesa in terra. Pertanto, per l’uno ci si volge alla persona, per l’altro ci si volge alla persona e all’ufficio, che resta fondamentale per tutto, per la salvezza e, umile davanti ad essa, per la storia.

Precisato questo, vorrei intrattenervi brevemente non sul testo, ma su una sola parola del testo. Conferito il primato a Pietro, il primato nella Sua Chiesa – badate bene l’affetto che è in quel possessivo “la mia Chiesa” (Mt 16, 18)! -, Gesù annuncia che le porte, ossia le potenze dell’inferno non sarebbero mai prevalse contro di essa. È su questa impossibilità di prevalenza del male che attiro la vostra attenzione, anche perché tra poco saranno consacrati i nuovi sacerdoti, Continua a leggere Pietro fondamento della costituzione in terra della Chiesa

Omelie e sermoni

Theodossios M. della Croce sui Santi Pietro e Paolo

affresco dei Santi Pietro e Paolo - Monastero del monte AthosIl brano di Theodossios Maria della Croce mette in luce la libertà da tutto dei Santi Pietro e Paolo, la cui solennità si avvicina…

I Santi Apostoli Pietro e Paolo
«Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa».
S. Matteo 16, 18

E’ su questo passo del Vangelo che si poggia la Chiesa per spiegare e affermare il primato di Pietro, vale a dire del Pontefice romano. Tutti hanno letto e ascoltato molte cose a questo proposito, ma ciò non ha impedito a tanti vescovi, sacerdoti, battezzati, di agire nella loro vita come se tale affermazione non esistesse o aves­se un altro significato.
Su questo non è utile insistere, ma penso che tali diffe­renze di interpretazione, tali errori, abbiano luogo perché gli atti eroici, gli atti importanti degli Apostoli e dei Santi, Continua a leggere Theodossios M. della Croce sui Santi Pietro e Paolo

Liturgia: strumenti

Preziosissimo Sangue di N. S. G. C. – proprio, omelie…

Domenica 1 luglio, quinta dopo Pentecoste, cade la festa del Preziosissimo Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo. Di seguito sono disponibili il proprio della S. Messa,  l’omelia del Card. Bagnasco, le note di Dom Guéranger sull’origine ed il significato della festa e la lettera apostolica “Inde a Primis” del beato Giovanni XXIII sulla devozione al Preziosissimo Sangue di N. S. G. C.

Applicazione "Summorum Pontificum"

29 Giugno: Messa gregoriana dei SS. Pietro e Paolo

Pietro-e-Paolo-di-Guido-ReniRiporto volentieri il comunicato dell’Associazione “Una Voce”, sezione “Card. Giuseppe Siri” di Genova, e contribuisco virtualmente  all’organizzazione rendendo disponibile il proprio della S. Messa (pdf, 42,9 KB).

Venerdì 29 giugno 2012, alle ore 18.00, in occasione della solennità dei Santi Pietro e Paolo, sarà celebrata nella Chiesa di Santo Stefano a Genova (sopra Via XX Settembre) una Santa Messa nell’antica forma liturgica latina, con accompagnamento di organo.

Sono particolarmente invitati tutti coloro che portano il nome di Pietro e/o di Paolo.

A tutti gli intervenuti sarà consegnato un ricordo della cerimonia.

Cordiali saluti.

Ass.ne “Una Voce”

Avv. Emilio Artiglieri

Liturgia: gregoriano

S. Giovanni Battista: proprio della Messa, mp3, omelie…

nascita di S. Giovanni Battista, miniaturaDomenica prossima, 24 giugno, è la IV dopo Pentecoste, ma soprattutto coincide con la solennità miniatura da antifonario gregorianodi S. Giovanni Battista, patrono (anche) della nostra Genova. Dai collegamenti che seguono sono reperibili i consueti sussidi liturgici nonché di riflessione spirituale, per una buona preparazione  alla S. Messa. Nei prossimi giorni sarà pubblicato altro materiale.

Proprio della S. Messa di S. Giovanni Battista

notazione gregoriana del proprio

mp3 dei canti gregoriani da scaricare in blocco (più sotto anche eseguibili sul sito)

selezione di letture dei certosini per S. Giovanni Battista (dai discorsi di S. Bernardo di Chiaravalle e Elredo di Rielvaux)

riflessioni su S. Giovanni Battista di padre Theodossios Maria della Croce

omelia del card. Tarcisio Bertone (2006)

omelia del card. Giuseppe Siri (1982)

brano della liturgia siro-orientale per S. Giovanni Battista (dalle letture dei certosini) Continua a leggere S. Giovanni Battista: proprio della Messa, mp3, omelie…